Con Foursquare l'occasione trova il cliente

Marco Fedrigo, 20/03/2012

Come i Location Based Social Network trasformeranno il CRM

Sono passati oltre tre anni dall’11 Marzo 2009 quando il social network di Dennis Crowley ha esordito sul web e nei  principali marketplace, e da allora gode di un’incessante ascesa di consensi e iscrizioni. Il momento per le applicazioni location-based è propizio: dopo una fase iniziale di adattamento ed educazione della clientela, questi servizi stanno entrando in una florida fase di maturità costellata da opportunità di espansione e accrescimento del livello di coinvolgimento di utenti e non.

In parallelo all’integrazione con la Timeline di Facebook, Foursquare sta stringendo collaborazioni strategiche per costruire  un giro d’affari basato sui big data di cui dispone. Da segnalare l’accordo con American Express per la sincronizzazione delle carte di credito  che permetterà al cliente che fa check in di ottenere una lista di offerte e sconti basati sulla sua localizzazione geografica. Oltre a questo, sono già più di  750 mila i commercianti che hanno contattato la società per offrire deal e promozioni dedicate  all’utente che fa check in.

Con i suoi 20 milioni di clienti e 1.5 miliardi di registrazioni al giorno, Foursquare ha le chiavi per diventare l’interlocutore di eccellenza sia del cliente che si muove sul territorio, che del produttore che vuole conoscere il proprio mercato di riferimento. La capacità di fornire una profilazione accurata  che prenda in considerazione sia i gusti che i luoghi frequentati dall’utente, di pari passo allo sviluppo di strumenti informatici che organizzino questa conoscenza a favore dei produttori e distributori (merchant tools), può rappresentare non solo il fattore critico di successo dell’azienda di Austin, ma anche una nuova frontiera nell’ambito del customer relationship management in ottica 3.0Grazie ai location based social network , infatti, contattare il cliente nel momento e nel luogo adatto, con la promozione giusta sarà sempre più facile da un lato e cruciale dall’altro.

Marco Fedrigo

Consultant

LinkedIn 
torna su

torna su