Dati sulla propensione al credito al consumo: vince Torino

VALUE LAB ha elaborato uno studio che confronta la propensione al credito al consumo in tre città del Nord Italia.

L'ultimo rapporto economico della BCE descrive un'Italia poco incline alla dilazione di pagamento rispetto agli altri Paesi Europei: dai consulenti di VALUE LAB arriva un interessante studio che mette a confronto tendenze locali del belpaese.

I dati di VALUE LAB rilevano la propensione al credito al consumo dei cittadini di Milano, Torino e Verona. Dal match tra capoluoghi di provincia emerge che sono le famiglie torinesi le più propense al pagamento a credito con un punteggio di 71 - in una scala da 1 a 100 - contro il 65 di Milano ed il 59 di Verona. In Veneto infatti, nonostante la diffusione di prodotti innovativi come revolving card e finanziamenti del punto vendita, il pagamento immediato riscuote sempre maggior successo.

Tale ricerca è lontana dal tracciare confini di ricchezza o povertà. In questa particolare congiuntura economica, infatti, anche il consumatore con disponibilità immediata non rifiuta dilazioni ed agevolazioni per l'acquisto di beni di consumo: la differente propensione al credito dipende sempre più, infatti, da valutazioni individuali di tipo finanziario, non da effettive disponibilità economiche.

torna su