Un nuovo paradigma per i centri commerciali: tra offerta e segmentazione dei clienti

Il rilancio del centro commerciale oggi passa attraverso la comprensione del divario tra l’offerta commerciale e le caratteristiche della clientela, reale e potenziale.

Il successo complessivo di un centro commerciale oggi non può più basarsi o essere misurato dall'analisi asettica della locomotiva food.
Questo perché con frequenza sempre maggiore accade che i clienti della galleria non risultano esserlo anche dell’ipermercato e viceversa.
Tale fenomeno si inserisce in un contesto in cui molte piccole e medie superfici stanno abbassando la saracinesca perché non raggiungono più il livello minimo di sostenibilità (break even point).
Tutte queste dinamiche innescano un pericoloso "circolo vizioso" che mette a rischio il posizionamento complessivo del centro e le performance di tutti gli altri player presenti.

Per poter allocare correttamente tipologia e quantità delle piccole e delle medie superfici nei centri commerciali è quanto mai necessario il compimento  di dettagliate analisi di stampo sia geografico che statistico che consentano di comprendere  le dinamiche della domanda e dell’offerta presente nel micro mercato di riferimento. In particolar modo va compresa quale è l'affinità e la coerenza tra i diversi stili di vita "POLIS" dei consumatori reali e potenziali e l'offerta commerciale dei singoli negozi, sia quelli presenti nel centro sia nel territorio, identificando tutti i GAP di offerta commerciale nell’area.

torna su