Ricerche di mercato

Utilizziamo con rigore scientifico approcci diversificati, per rispondere in modo mirato alle esigenze dei clienti. Realizziamo attività di ricerca qualitative e quantitative sia nel mercato italiano sia nei mercati internazionali.

Overview

La distinzione operata a livello formale tra tecniche qualitative e quantitative non esclude la coesistenza delle due metodologie. Anzi. L'utilizzo congiunto di metodi qualitativi e quantitativi consente un duplice approccio a un fenomeno e porta a risultati più approfonditi e completi.
Le customer insight condotte con metodi integrati sposano lo spessore interpretativo dell'indagine qualitativa con la validazione statistica della ricerca quantitativa.

Metodi PRO CONTRO
Focus Group
  • Rileva elementi qualitativi ma in gruppo
  • Permette di osservare dinamiche ed interazioni
  • Costi elevati in rapporto al numero di intervistati
  • Difficoltà di reclutamento
Intervista
  • Indagini approfondite (fino a livello inconscio)
  • Permette di rilevare elementi molto personali
  • Distorsione dell’intervistatore
  • Costi elevati
  • Difficoltà di reclutamento
Osservazione sul campo
  • Elimina fenomeni di desiderabilità o acquiescenza
  • Limita la distorsione alla sola interpretazione del rilevatore
  • SE QUANTITATIVA: costi elevati
  • SE QUALITATIVA: distorsione del rilevatore
Mystery Shopping
  • Permette di rilevare chiaramente le dinamiche tra punto vendita e cliente
  • Punto di osservazione soggettivo
CATI
  • Veloce
  • Senza limiti geografici
  • Costi contenuti
  • Durata delle interviste limitata
  • Campione limitato a chi possiede il telefono e/o risponde
CAPI
  • Possibilità di sottoporre materiale illustrativo e prodotti
  • Rende qualitativi aspetti quantitativi
  • Costi elevati
  • Problemi di campionamento
CAWI
  • Annullamento delle distanze geografiche
  • Campione limitato alla popolazione informatizzata

Ricerche Qualitative

  • Focus Group: offrono la possibilità di mettere a confronto diversi punti di vista e analizzare come le interazioni sociali influenzano i bisogni e le preferenze del target. Un moderatore stimola un gruppo di individui in target (da 8 a 10) ad affrontare gli argomenti che costituiscono l'oggetto della ricerca.
  • Interviste in profondità: sono interviste individuali, personali e semistrutturate che consentono di incontrare particolari categorie di soggetti o testimoni privilegiati. Avendo una durata consistente (da mezz'ora a un'ora di conversazione) questi incontri consentono di raccogliere numerose informazioni e approfondire diversi aspetti del tema oggetto della ricerca.

Ricerche Quantitative

L'obiettivo delle ricerche quantitative è la misurazione del fenomeno oggetto dell'indagine. Sono analisi di mercato orientate ai numeri che spesso implicano analisi statistiche.

  • Interviste telefoniche (CATI - Computer Aided Telephone Interview) offrono la possibilità di raggiungere attraverso un contatto telefonico un gran numero di rispondenti indipendentemente dalla loro collocazione geografica.
  • Interviste personali (CAPI - Computer Aided Personal Interview) attraverso la tecnologia palmare l'intervistatore ha la possibilità di incontrare e seguire il soggetto nei luoghi o durante le attività d'interesse (ad esempio in negozio). Il dispositivo palmare garantisce l'affidabilità dell'intervista quantitativa, ma offre anche la possibilità di un rapporto diretto e personale con l'interlocutore al punto da poter mostrare immagini di prodotti, filmati, loghi ecc. che il soggetto può quindi valutare.
  • Interviste e questionari via web (CAWI - Computer Aided Web Interview). Questi i principali vantaggi: tempi e costi minori, risposte più oggettive perché si stempera effetto cortesia, mezzo meno invasivo, molto indicato per i già clienti e per le indagini interne.
  • Osservazione sul campo: tecnica di rilevazione mirata alla registrazione sistematica degli schemi comportamentali senza un'interazione tra intervistatore e intervistato. Questo approccio aiuta a indagare atteggiamenti difficilmente razionalizzabili perché spesso svolti in modo inconsapevole dal soggetto indagato. Ad esempio, i comportamenti all'interno di un negozio, l'interazione tra cliente e addetto alla vendita.
  • Mystery shopping/ mystery calling: la visita del punto vendita del cliente misterioso (mistery shopper) permette di descrivere le dinamiche tra la rete di vendita e il cliente, individuare i propri punti di forza e di debolezza e verificare le strategie dei competitor. Alcune delle possibili aree di indagine sulla rete di vendita: cortesia, efficacia delle tecniche di vendita, familiarità con i prodotti, tempo di attesa, marchi proposti, benchmark dei competitor.

Per approfondire

Per approfondimenti scarica il documento:

Ricerche di mercato: Metodi a confronto (.pdf - 147 kb)

torna su torna su