Utilities

L’impatto più evidente della liberalizzazione del mercato delle Utilities è la separazione tra aziende di vendita e di distribuzione. Le società che negli anni scorsi operavano in regime monopolistico ora operano in mercati aperti. Lo scenario attuale vede un processo di aggregazione delle diverse realtà distributive, specie quelle di maggiori dimensioni.

In un mercato libero l’“utente” diventa “cliente”. Non è una sfumatura linguistica, ma implica una serie di impegni e richieste da soddisfare che non possono essere ignorate da chi si occupa di distribuzione o vendita di energia elettrica, gas o calore.
Abbiamo elaborato approcci e strumenti verticali per interpretare e gestire tale complessità, guidando, in modo organico e integrato, le scelte relative ai processi di Marketing e Vendita, con particolare riferimento a:

Clienti Domestici

  • Definizione e analisi del presidio e della penetrazione territoriale per campagne di acquisition
  • Analisi e identificazione del rischio abbandono (churn)
  • Definizione di modelli di propensione al cross-selling
  • Score di propensione allo switch da mercato tutelato a mercato libero
  • Arricchimento e segmentazione geo-territoriale dei clienti retail
  • Identificazione e analisi dei cluster di clientela
  • Analisi, sviluppo e gestione di programmi loyalty verticali per le utilities

Clienti Small Business

  • Identificazione e costruzione del potenziale small business, diversificato per territorio
  • Supporto e ottimizzazione della rete commerciale e della scelta del canale (teleselling, agenzie, key account, …)
  • Analisi delle performance territoriali e supporto nella scelta delle agenzie
  • Fornitura di dati per attività di marketing/vendita

CRM e Campaign Management

  • Implementazione e gestione di programmi ed iniziative per aumentare la customer loyalty
  • Analisi, ottimizzazione ed implementazione dei processi di CRM
  • Prioritizzazione ed automatizzazione delle attività campaign management e di reporting
  • Supporto nella definizione di iniziative differenziate per segmento di clientela, propensione al churn, marginalità, bundle promozionale
  • Definizione e scelta dei canali di contatto diversificati per tipo cliente, costi di contatto e redditività attesa

Rete di Energy Point

  • Ottimizzazione del presidio del territorio e organizzazione della ret
  • Sviluppo e gestione dei punti fisici di contatto e gestione della clientela (es. Energy Point)
  • Supporto nella definizione delle strategie di sviluppo e presidio del territorio (geomerketing)
torna su